News

 

SARS-CoV-2, la direttiva 2020/739 modifica direttiva 2000/54/CE agenti biologici lavoro

Ancora per quanto riguarda l’emergenza Covid, è recente la pubblicazione di una direttiva della Commissione Europea che ha modificato l’allegato III della direttiva 2000/54/CE sulla protezione dei lavoratori contro i rischi derivanti da un’esposizione ad agenti biologici durante il lavoro.

La direttiva in questione è per esteso la n.2020/739 della Commissione Ue del 3 giugno 2020 che modifica l’allegato III della direttiva 2000/54/CE del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda l’inserimento del SARS-CoV-2 nell’elenco degli agenti biologici di cui è noto che possono causare malattie infettive nell’uomo e che modifica la direttiva (UE) 2019/1833 della Commissione.

In primo luogo la nuova disposizione va a inserire le voci «Sindrome respiratoria acuta grave da coronavirus 2 (SARS-CoV-2) e «Sindrome respiratoria medio-orientale da coronavirus (virus MERS)» nella tabella dell’allegato III della direttiva 2000/54/CE  a titolo Ordine «Nidovirales», Famiglia «Coronaviridae», Genere «Betacoronavirus».

Quindi le modifiche all’articolo 2 della direttiva (UE) 2019/1833, attraverso le quali si invitano gli Stati Membri a uniformarsi alle variazioni approvate degli allegati V e VI della direttiva 2000/54/CE inerenti l’agente biologico SARS-CoV‐2, entro il 24 novembre 2020.

E infine l’articolo 3, in cui si invitano ancora gli Stati membri ad applicare le disposizioni della direttiva entro il 24 novembre 2020.

Per completare, questa la versione integrale del testo:

“Articolo 2 -All’articolo 2 della direttiva (UE) 2019/1833, il paragrafo 1 è sostituito dal seguente:

«1.   Gli Stati membri mettono in vigore le disposizioni legislative, regolamentari e amministrative necessarie per conformarsi alla presente direttiva entro e non oltre il 20 novembre 2021. Tuttavia, gli Stati membri mettono in vigore le disposizioni legislative, regolamentari e amministrative necessarie per conformarsi alle modifiche degli allegati V e VI della direttiva 2000/54/CE, nella misura in cui riguardano l’agente biologico SARS-CoV‐2, entro il 24 novembre 2020. […]

Articolo 3 – 1.   Gli Stati membri mettono in vigore le disposizioni legislative, regolamentari e amministrative necessarie per conformarsi alla presente direttiva entro il 24 novembre 2020. Essi comunicano immediatamente alla Commissione il testo di tali disposizioni”.

Categoria News