Eu-Osha, la campagna Ambienti di lavoro sani e sicuri 2014-2015

evento-euosha-stress
La gestione dello stress e dei rischi psicosociali sul lavoro è il tema principale della nuova campagna dell’Eu-Osha – Agenzia europea per la scurezza e la salute sul lavoro – denominata “Ambienti di lavoro sani e sicuri 2014-2015”, che prende il via il prossimo 10 aprile.

L’obiettivo della campagna è quello di fornire un supporto per lavoratori e datori di lavoro per aiutarli a riconoscere e affrontare i rischi legati allo stress sul luogo di lavoro attraverso il corretto utilizzo di una serie di strumenti pratici.

Nella guida pubblicata sul sito web dell’iniziativa viene analizzato il fenomeno dello stress che, secondo gli ultimi dati, è uno dei principali problemi sul luogo di lavoro e determina, insieme ad altri rischi psicosociali, circa il 50-60% del totale delle giornate lavorative perse.
Un problema serio di salute per i lavoratori che ha dunque importanti ricadute sulla produttività delle aziende e che dovrebbe essere affrontato con maggiore consapevolezza da lavoratori, imprenditori e governi: un ambiente di lavoro sano genera una cultura del lavoro più positiva e di conseguenza migliora le prestazioni di business.

Più nel dettaglio la guida evidenzia che 4 lavoratori su 10 sono convinti che il problema dello stress non venga gestito in modo opportuno nella propria azienda.
In Europa la perdita di produttività da parte dei lavoratori affetti dallo stress lavoro correlato e da disturbi mentali non legati al lavoro si traduce in un costo di circa 240 miliardi di euro all’anno per le aziende.
Questi danni potrebbero essere limitati o addirittura eliminati se si cominciasse a considerare i rischi psicosociali come oggetto di valutazione e gestione al pari degli altri rischi per la salute presenti in azienda; una corretta politica di prevenzione e cura ha inoltre vantaggi che superano certamente i costi di implementazione.

Link all’evento.

Categoria Approfondimenti